29 maggio 2024

Scopri i veri benefici del beach walking

Scopri i veri benefici del beach walking

Fai Beach Walking al mare? È una camminata piacevole e molto, molto efficace per il metabolismo e la forza muscolare!

Sapevi che 30 minuti, anche non consecutivi, di movimento al giorno sono sufficienti per rimanere in salute? Una camminata a ritmo sostenuto costituisce, se praticata con regolarità, un buon allenamento!

In fondo all’articolo scopri come allenarti davvero con il Beach Walking, ma nel frattempo scopriamone i TANTI E IMPORTANTI BENEFICI, sul CORPO e sulla MENTE! 

La camminata sulla spiaggia: i benefici FISICI del Beach WALKING

  • Camminare fa bene all’umore perché l’attività fisica libera le endorfine, gli ormoni del benessere.
  • Il walking aiuta anche a regolarizzare il battito del cuore e il respiro.
  • Nei momenti di stress, il controllo del respiro aiuta a scaricare ansia e paure, allentando le tensioni.
  • Inoltre, sul fronte prettamente fisico, il  Beach walking protegge l’organismo da osteoporosi e da artrosi.

Un impegno fisico graduale e costante stimola la capacità delle ossa di assimilare il calcio e la produzione di sostanze come l’elastina ed il collagene che formano le cartilagini. Oltre a far consumare fino a 300 calorie all’ora.

Effetti metabolici prodotti dal camminare:

  • Si protegge il sistema cardiocircolatorio favorendo la produzione del colesterolo “buono”, ristabilendo i livelli dei trigliceridi e i valori della pressione sanguigna.
  • Dedicarsi costantemente al walking permette di regolarizzare la concentrazione di glucosio nel sangue in risposta all’insulina.

Quanto all’apparato muscolare, un allenamento regolare a ritmo di camminata tonifica tutte le fasce muscolari di polpacci, cosce, glutei e fianchi in modo uniforme.

E rafforza le anche,  l’articolazione femorale, tonifica gli addominali e i muscoli lombari, impegnati a stabilizzare il corpo e garantire a ogni passo la postura corretta. Coinvolge anche la parte superiore del corpo: braccia e spalle si rassodano e irrobustiscono.

La camminata sulla spiaggia: i benefici MENTALI  del Beach WALKING

  • Riduzione dello stato di ansia
  • Miglioramento degli stati depressivi
  • Azione coadiuvante nella terapia farmacologica per la depressione
  • Riduzione dell’importanza degli atteggiamenti di tipo nevrotico
  • Miglioramento dell’umore e della stima di se stessi
  • Riduzione dello stress grazie al contatto con la natura, EARTHING!

DA SAPERE: La mancanza di esercizio fisico è estremamente pericolosa e i danni causati dalla sedentarietà sono stati talvolta paragonati a quelli causati dal fumare mezzo pacchetto di sigarette al giorno. Serve almeno un mese perché l’attività scelta si trasformi in un’abitudine e almeno  sei mesi  perché i primi benefici si facciano sentire.

In cosa consiste il beach walking e come si fa

Il Beach Walking combina diverse intensità di ritmo di camminata (blanda o  veloce) da eseguire in riva al mare  o in acqua.

Con questo sport potrete letteralmente lavorare in modo piacevole e rilassante sull’apparato cardiovascolare e sugli arti inferiori (glutei e cosce), consumando allo stesso tempo tante calorie (ben 300 per ogni ora di allenamento).

Camminate senza scarpe per beneficiare del costante massaggio esercitato dal terreno, morbido ed elastico, un vero toccasana per le vostre gambe e la circolazione sanguigna.

Un esempio di camminata sulla spiaggia: l’allenamento  

Prima di iniziare è consigliabile eseguire  il WARM UP una serie di esercizi di  allungamenti statici per gli arti inferiori e movimenti dinamici  come piccoli saltelli sul posto,  al fine di evitare dei traumi e preparare tutto il corpo per l’attività che sarà svolta.

Obiettivo ideale è un percorso di 5 km, da raggiungere con un attività graduale e costante.

Potrete quindi cominciare il training con 5-10 minuti di riscaldamento, seguiti da 30-35 minuti di allenamento: il Beach Walking, come tutte le attività aerobiche, è efficace se si protraggono gli esercizi per almeno 30-35 minuti, da ripetere per almeno 2 volte a settimana.

È sempre consigliabile concludere l’allenamento con i classici esercizi di stretching, indispensabili per allungare i muscoli. E reidratarsi con acqua o bevande non gasate, durante e dopo l’allenamento.

TIPS: Una volta allenati è possibile estendere la durata dell’attività anche a un’ora. L’importante è che la superficie sia estesa e ampia e che la schiena, durante l’esercizio, rimanga dritta ed elastica, per assecondare meglio il movimento del bacino.

Beach walking in acqua

Potete praticare il Beach Walking immersi nell’acqua del mare o in piscina. Unico accorgimento: perchè l’allenamento sia utile ed efficace, l’acqua non deve superare la zona del bacino. In questi casi gli effetti del training saranno ancora più benèfici e salutari.

L’azione dell’acqua, infatti, massaggia profondamente gambe, glutei e fianchi rassodandoli e riattivando la circolazione a livello linfatico e sanguigno. In tal modo si potrà contrastare anche il nemico di sempre: la cellulite! E tutto questo senza affaticarvi troppo e trascorrendo delle felici ore sotto il sole.

TIPS: La distanza ideale  per eseguire un buon percorso sarebbe tra 2 e 4 km.  Non incrementare la durata della vostra camminata più di 1 ora  al giorno altrimenti sareste a rischio infortunio.


Ricordati che per un’equilibrata combinazione tra corpo e mente, una delle attività più indicate, anche ad età avanzata o per sedentari incalliti, è la pratica dello yoga. Scopri il percorso che ho studiato per l’estate, ENERGY BALANCE nella mia nuova app: lo puoi combinare alla tua attività preferita come il BEACH WALKING!

Ricorda che muoversi è fondamentale per star bene anche dopo gli ANTA!

Scrivimi per qualsiasi dubbio e consiglio a info@sayonaramotta.com!
Namasté, Sayo