18.04
#yogaforrunner, quando lo yoga aiuta chi corre


#yogaforrunner, quando lo yoga aiuta chi corre

Sayonara Motta

Lo yoga è anche per voi, che amate la corsa! Vi rende più concentrati e più consapevoli, oltre che più forti e flessibili. Da provare!



Questo post è per chi corre, per voi runner che in questo periodo siete "fermi" perchè, fatta salva qualche eccezione, non potete uscire a correre, fare maratone e gare! Come state vivendo questo periodo di quarantena? Continuate ad allenarvi?

Sono sicura che non avrete rinunciato del tutto: di modi per allenarvi, anche da casa ce ne sono tanti... Perché non ne approfittate e provate nuove combinazioni, nuove discipline? Come lo yoga, per esempio?

 

#Yoga per la corsa: più concentrati per sentire meno la stanchezza

Fare yoga non è solo una pratica rilassante e distensiva, ma è anche energia, vitalità, carica positiva. Praticando le varie posizioni yoga, vi concentrate sul respiro e sul vostro corpo, prendete consapevolezza di voi stessi per ripartire, poi, più forti di prima.

Forse non lo sapete, ma la consapevolezza che potete raggiungere praticando yoga vi sarà utile per migliorare le vostre performance nella corsa: quando tornerete a correre, se sarete più concentrati su voi stessi, riuscirete a controllare la respirazione, manterrete la mente focalizzata e questo farà la differenza quando la stanchezza si farà sentire.

Praticando yoga, mentre i muscoli diventano più forti e flessibili, voi diventate più consapevoli e concentrati. Fare yoga serve anche a voi runner e vi aiuterà anche durante le maratone...provate per credere!

So che non è lo stesso, che probabilmente anelate alle vostre lunghe corse, alle maratone e alle competizioni. Ma non bisogna abbattersi, anzi! Bisogna usare lo spazio e il tempo che abbiamo per andare oltre i nostri limiti e sperimentare! Fate come me, allora e seguitemi in questo percorso di yoga per runner!

 

#Yogaforrunner, più forti e consapevoli

Fare yoga vi aiuterà a: rinforzare la colonna vertebrale, i glutei e le gambe; ad allungare le catene muscolari del corpo; a lavorare sulla core stability.

Molto importante: concentratevi sul respiro, profondo e controllato. Quando inspirate, la cassa toracica deve espandersi, quando espirate, il torace si svuota d’aria e si contrae.

Esercitatevi 1-2 volte a settimana, meglio di mattina.

Mantenete le posizioni da 3 a 6 cicli respiratori.


#Le posizioni yoga per chi corre

Sono 11 le posizioni che ho scelto per voi: sono molto semplici.

Se all’inizio non riuscite a eseguirle fino in fondo, arrivate dove potete, senza sentire dolore.

Man mano che vi esercitate con questo allenamento, cercate di arrivare sempre un po’ più..avanti.

Ecco la sequenza di posizioni per voi:

 

1. Mani sollevate in inclinazione laterale, per mobilizzare la schiena

2. Il guerriero II, forza e concentrazione

3. Il guerriero III, per esercitare l’equilibrio

4. Il triangolo, per allungare la catena interna e posteriore, oltre a distendere i muscoli delle gambe

5. Allungamento in divaricata, per allungare la schiena, le gambe e migliorare la mobilità delle anche

6. Allungamento intenso laterale, per distendere le gambe e la schiena ed esercitare l’equilibrio

7. Angolo laterale esteso, per allungare tutto il fianco

8. Plank laterale, per stimolare i muscoli addominali, migliorare la stabilizzazione

9. Ponte, per estendere la colonna e mobilizzare le spalle

10. Testa verso il ginocchio, per rilassare le tensioni muscolari

11. Rilassamento a terra, per rilassarsi e creare consapevolezza nel respiro.

 

 

Leggete l'articolo completo e date un occhio a tutte le posizioni e alla sequenza su Runnersworld.it!

 

 

VAI AL LINK