09.02
Stare bene a tavola: oggi parliamo di mandorle


Stare bene a tavola: oggi parliamo di mandorle

Sayonara Motta

Fonte di proteine energizzanti, ricche di fibre, grassi buoni, le mandorle sono uno spuntino perfetto per ricaricare le batterie. Recenti ricerche suggeriscono che le mandorle possono aiutare anche a ridurre le rughe!



Oggi voglio condividere con voi qualche chicca di salute e benessere a tavola, tenendo sempre in mente che “la salute viene da dentro”. In particolare vi parlerò delle mandorle come fonte nutritiva eccezionale, da mangiare ogni giorno – sì, perché non è vero che mangiare una porzione di frutta secca fa ingrassare.

 

Continuando a leggere vi dò tutte le informazioni che vi servono per capire meglio i benefici delle mandorle, quando e quante mangiarne e così via. Io, da parte mia, non esco mai di casa senza la mia manciata da 23 mandorle.

 

#Quante mandorle: Le porzioni giuste

Come per tutti i cibi, anche per le mandorle vale la regola del “mangiare con moderazione”.

Sono ottime come snack: la porzione ideale, consigliata da diversi esperti di nutrizione, è 23 mandorle (28 grammi). Volete fare prima, senza mettervi a contare le mandorle? L’Almond Board of California propone sulla sua pagina web alcuni simpatici spunti, come utilizzare un vasetto (vuoto) dell’omogeneizzato o ricoprire il foglietto di un post-it!

 

#Quando: ogni occasione è buona, per mangiarle!

Come spuntino: naturalmente le mandorle sono uno snack perfetto per ogni vostra pausa durante la giornata. Potete approfittarne per sgranocchiarle la mattina, specialmente se avete fatto una colazione troppo scarsa, oppure per riempire il “vuoto nello stomaco” durante il pomeriggio o, ancora, dopo cena, se avete voglia di “qualcosa di buono”.

Dopo l’allenamento: di mattina, pomeriggio o sera, regalatevi uno spuntino ricco di proteine con una manciata di mandorle (28g), lo snack equilibrato perfetto per recuperare le energie.

Croccanti, saporite e nutrienti!

 

 

#Come: al naturale, ma non solo…

Esistono diverse varianti di mandorle: naturli, aromatizzate, tostate…

Potete anche gustare le mandorle unendole ad altra frutta secca, a gocce di cioccolato fondente o scaglie di cocco.

Potete anche scegliere il latte di mandorla e gustarlo da solo o aggiungerlo al caffè del mattino.

 

E ora veniamo al succo del discorso: perché le mandorle fanno bene. Sono una fonte di grassi buoni, vitamine e minerali: cosa volete di più? Fate come me: una volta che inizierete a mangiarle, non potrete più farne a meno e diventeranno compagne insostituibili delle vostre giornate!

 

#Top 4 delle mandorle

Le mandorle sono piene di energia, naturale bontà e nutrienti. E con 160 calorie per manciata (28g o 23 mandorle, possono essere facilmente parte di una dieta bilanciata.

Comode da portare con sé, le mandorle sono una ricca fonte di magnesio, che aiuta a ridurre stanchezza e affaticamento.

Le mandorle sono fonte di proteine, ferro, tiamina, niacina e folati.

Sono ricche di calcio, magnesio, fosforo, potassio, manganese, riboflavina e vitamina E.

 

#Mandorle e salute: un concentrato di sostanze nutritive

Le mandorle sono ricche di grassi insaturi, incluso l’acido linoleico - che contribuisce a mantenere nella norma i livelli di colesterolo nel sangue(1). Livelli sani di colesterolo nel sangue sono importanti per la salute del cuore. Sono inoltre naturalmente prive di sodio(2).

 

#Mandorle e pelle: la ricerca sugli effetti anti-rughe

Un recente studio pilota(3) condotto da dermatologi dell'Università della California, Davis ha esaminato l'impatto del consumo quotidiano di mandorle sulle rughe tra 28 donne sane in postmenopausa con pelle di tipo Fitzpatrick 1 e 2 (caratterizzate da una maggiore tendenza a scottarsi con l'esposizione al sole).

Lo studio ha scoperto che uno spuntino quotidiano di circa due porzioni di mandorle (~ 60 g di mandorle, ~ 340 calorie) al posto di altri snack senza frutta secca ha migliorato le misure di larghezza e gravità delle rughe. Dopo 16 settimane, l'analisi delle immagini fotografiche ha mostrato che il gruppo mandorle aveva una significativa riduzione della gravità e della larghezza delle rughe, rispettivamente del 9 e 10%, rispetto al gruppo di controllo.

Questi sono risultati provvisori, che meritano indagini più dettagliate, ma costituiscono la base di studi futuri con gruppi di popolazione più ampi e ulteriori valutazioni per i segni dell'invecchiamento della pelle.

 

Volete provare a integrare la vostra alimentazione con le mandorle? Io l’ho fatto! Aspetto il vostro feedback! La vostra Sayo

 

(1) Le mandorle contengono 12 g di acido linoleico per porzione da 100 g. Il consumo giornaliero di 10 g di acido linoleico contribuisce al mantenimento di livelli sani di colesterolo nel sangue.

(2) Ridurre il consumo di sodio contribuisce al mantenimento della normale pressione sanguigna

(3) Foolad N, Vaughn AR, Rybak I, Burney WA, Chodur GM, Newman JW, Steinberg FM, Sivamani RK. Prospective randomized controlled pilot study on the effects of almond consumption on skin lipids and wrinkles. Phytotherapy Research. 2019;1–6. https://doi.org/10.1002/ptr.6495

VAI AL LINK